Biscotti Totò, i Biscotti dei Morti Fatti con Gli "Scarti" (STORIA E RICETTA)

Biscotti Totò, il Biscotto Catanese dei Morti

La festa dei morti è una ricorrenza molto sentita a Catania e ancora oggi vissuta come concreta occasione non solo per ricordare i propri cari estinti, ma soprattutto per stare in allegria con parenti e amici. Come ogni evento tradizionale catanese, anche la festa dei morti prevede la degustazione di podotti tipici locali, da preparare e consumare con cura e largo anticipo.

Come tradizione vuole, l'avvento della ricorrenza dedicata ai defunti è legata ai dolci "dei morti", tra i quali ci sono i "biscotti totò", particolari biscotti che è possibile trovare ed acquistare nei panifici e nelle pasticcerie di Catania già dal mese di Ottobre. Tra gli altri biscotti dei morti, preparati appositamente per offrirli come ristoro ai morti venuti dall'aldilà è possibile infatti trovare anche i tradizionali totò che a Catania sono conosciuti anche come i biscotti fatti di scarti.

Ma perché biscotto con gli scarti? Continua a leggere per scoprirlo!

Biscotto Totò, il Biscotto con Gli Scarti

Molti catanesi identificano il totò come il "biscotto ca liffia", cioè con la glassa, ma molti altri come "il biscotto fatto con gli scarti", impastato cioè con gli avanzi di pane e dolci rimasti dagli altri impasti. Secondo la tradizione infatti, il totò nasce dall'esigenza di rendere dolce un momento triste come quello dedicato alla perdita dei propri cari, ma anche dal bisogno di non sprecare del cibo ancora utilizzabile.

Vox populi narra che sia stato un certo Totò (a Catania sarebbe Turi, diminutivo di Salvatore) ad aver avuto questa geniale idea e a dar vita a questa specialità dolce locale e che quindi il loro nome deriverebbe proprio dal loro creatore.

Grazie al genio culinario di Totò, quindi ancora oggi è possibile gustare i biscotti omonimi, riconoscibili dalla loro forma tondeggiante, ma anche per la glassa che li ricopre e li rende ancora più gustosi e mai troppo secchi (a meno che non siano passati alcuni giorni dalla loro preparazione). Insomma, da provare!

Se vi è venuta l'acquolina in bocca e volete preparare i biscotti totò a casa vostra, proseguite e leggete come fare!

Biscotti Totò

Biscotti Totò Ricetta

Per preparare in casa i biscotti totò munitevi di: 500 g di farina 00, 200 g di zucchero, 2 uova, 20 g di cacao amaro in polvere, 120 ml di latte, 2 cucchiai di olio di semi, 10 g di ammoniaca per dolci, 1 bustina di vanillina, cannella in polvere, 1 pizzico Sale. Per la glassa occorre: 500 g di zucchero, 30 g di cacao amaro in polvere, 140 ml di acqua.  

Preparazione Biscotti Totò

Per la preparazione bisogna: 

- accendere il forno a 180°; 

- setacciare la farina e il cacao, e mischiarli insieme in una ciotola; 

- aggiungere lo zucchero, l’ammoniaca, la vanillina, la cannella, il sale e mescolarli bene; 

- unite le uova, il latte, l’olio e amalgamare prima con un cucchiaio di legno e poi con le mani, fino ad ottenere un impasto liscio, omogeneo e compatto;

- staccare l’impasto a pezzetti e formare delle palline grosse come noci, che verranno adagiate su una teglia, rivestita con carta da forno, distanziate tra di loro; 

- cuocere le palline nel forno già caldo a 180° per circa 15 minuti.

- Per la glassa: far cuocere in un pentolino lo zucchero e il cacao setacciato, insieme ad acqua;  

- far bollire il composto per 1 minuto rigirandolo continuamente con un cucchiaio di legno;  

- immergere i biscotti nella glassa ancora calda e lasciarli raffreddare per un po' di tempo (ideale anche per qualche giorno). 

Gustosi e saporiti i vostri Biscotti Totò otterranno di sicuro un successo strepitoso!

Catanese Doc e amante della sua terra, sono laureata in Lettere Moderne e specializzata in Filologia Moderna. Diventata per passione una copywriter e on line editress, da sempre sono appassionata di scrittura, di letteratura, ma soprattutto della Sicilia. Ho collaborato con varie testate giornalistiche locali, che mi hanno permesso di coltivare le mie passioni