“Bike Sharing”: inaugurato nuovo lotto di ciclostazioni quest’oggi in piazza Abramo Lincoln

Nuova inaugurazione e sempre più vicino il completamento e attivazione di tutte le ciclostazioni in programma nell’elenco del Comune di Catania e Amts. Quest’oggi a piazza Abramo Lincoln è stato inaugurato un nuovo lotto di ciclostazioni, come da prassi realizzato con fondi strutturali europei e PON Metro.

Sono 37 in tutto le postazioni previste e adesso ne mancano poco meno di una decina, già pronte a partire e che attendono solo l’allaccio elettrico, almeno secondo Amts, con avvio entro la fine del 2022.

L’intervento progettuale rientra nell’ambito del complessivo servizio integrato “CTA Moving bici – bus – park” finanziato dalle risorse PON Metro (CT 6.1.2.g, ex POC CT I.2.1.b - costo totale € 600.000,00) e si pone l’obiettivo di diffondere la mobilità ciclistica tra gli utenti abituali della città, sia per gli ordinari spostamenti nella routine quotidiana, sia per gli spostamenti occasionali, declinando un sistema interoperabile di trasporto pubblico.

L’amministratore unico di AMTS, Giacomo Bellavia, ha dichiarato: «Oggi consegniamo alla città un altro importante e strategico lotto di ciclostazioni, che ci consente di puntare maggiormente sulla mobilità sostenibile, in senso sempre più ampio. Abbiamo messo in atto già da tempo, infatti, tutta una serie di iniziative tese a far cambiare le abitudini dei cittadini catanesi. Oggi le alternative ci sono e possiamo scegliere tra metropolitana, autobus, bici, monopattini e possiamo utilizzarle anche contemporaneamente, con scambi intermodali. Anche i quartieri sono tutti abbastanza rappresentati, poiché operiamo per cerchi concentrici: siamo partiti dal centro storico e ci stiamo allargando, fino a raggiungere tutte le zone della città. Queste 37 ciclostazioni auspichiamo che non saranno le uniche ma che Comune e Azienda proseguano negli anni su questo percorso per ampliare maggiormente il servizio. Dobbiamo lanciare politiche coraggiose in termini di mobilità e scoraggiare sempre più il raggiungimento del centro cittadino con mezzi privati. Queste sono sicuramente alternative molto valide, che fanno anche bene all’ambiente».

L’iniziativa offre anche ai visitatori della città un modo alternativo e totalmente sostenibile per muoversi nel centro e fruire di tutti i poli culturali, turistici e commerciali, promuovendo anche percorsi ciclabili turistico monumentali. In particolare, è prevista la possibilità di prelevare automaticamente una bicicletta presso una delle ciclostazioni, utilizzarla e riconsegnarla presso un’altra (o la stessa) ciclostazione, pagando una tariffa legata al tempo di utilizzo.

Giornalista fanatico delle due ruote e della fotografia, pieno d'ideali e senza prezzo nel cartellino.