Brucomela, la Storia della Giostra più Vintage di Catania

Brucomela: Una delle Più Antiche Attrazioni Catanesi

Il Brucomela è la montagna russa a misura di famiglia, conosciuta e presente nei parchi divertimento di tutta Italia. Creato inizialmente per il parco divertimenti di Fiabilandia a Rimini, questo mini otto volante è stato progettato e realizzato in ogni sua parte dallo scenografo e illustratore Armando Tamagnini, che ne modellò testa e corpo vettura, componendo nel 1974 il convoglio a forma di bruco e la mela bacata dal quale passa.

Da più di 50 anni, anche Catania vanta il suo Brucomela, allestita nella giostra premanente di Piazza Nettuno dagli anni '70. Come raccontano i catanesi veterani, fin da subito, questo mini otto volante ha riscosso un evidente successo, non solo perché era la novità del momento, ma anche perché permetteva a tutti "di volare senza le ali" e soprattutto senza correre rischi. I numerosi cambi di stile che la città ha subito negli anni non hanno interessato né la giostra né tantomeno il Brucomela che rappresenta ancora oggi un passaggio obbligatorio per le famiglie catanesi.

C'è ancora chi ama lasciarsi trasportare da questo simpatico lombrico verde dal volto buffo, che scorre su una rotaia gialla e si infila nel buco di un'enorme mela rossa; e c'è chi si elettrizza e si sorprende come un bambino al solo pensiero di poter gridare a squarciagola e diventare "potente". Mentre si sale un poco più su a velocità moderata, si ha la sensazione di cadere all'indietro, fino a quando, una volta giunti sul rettilineo, ci si sente al sicuro per poi perdere il fiato tutto di colpo scivolando a capofitto verso giù. Un'emozione unica e senza tempo che solo chi l'ha provata di persona può comprendere!

Brucomela

Ma sapevi che la giostra Brucomela è adatta proprio a tutti?
Continua a leggere e scopri perché!

Brucomela: la Giostra Amata da Grandi e Piccoli

Chi non ha fatto almeno un giro sul famoso "Brucomela" della giostra di Piazza Nettuno non può capire di cosa si sta parlando e non conosce il misto di gioia e adrenalina che si sente una volta che ci si incastra in uno dei suoi sedili. Un solo giro su questo mini ottovolante bastava a rendere felici i bimbi catanesi che, diventati ormai grandi, ancora oggi passano dalla giostra di Piazza Nettuno per fare un giro sul brucomela insieme ai loro figli. Per il catanese sentimentale, il Brucomela non è solo un'attrazione da parco di divertimenti, ma è un'esperienza da fare ogni volta che si va a mangiare il panino o si fa la consueta passeggiata domenicale a Lungomare e si sente il bisogno di provare per un istante la brezza del mare tra i capelli. Questo classico della tradizione catanese è proprio adatto a tutti, anche ai catanesi più paurosi!

Quante coppie ricordano ancora di essersi rifugiati nella giostra Brucomela per strapparsi quel tanto atteso bacio; o quanti genitori pensano a tutte quelle volte che hanno dovuto tirare a forza i propri figli per farli scendere dal lungo vagone verde. La sola vista di questo strano trenino suscita una voglia incondizionata di fare un giro e di ritornare bambini almeno per un solo istante. Per realizzare questo desiderio non basta chiudere gli occhi, ma andare a Lungomare e salire sulla giostra Brucomela: non è importante farlo da soli o in compagnia, ma che si liberi la mente dai pensieri negativi e ci si lasci travolgere (o stravolgere!) dalla sua magia.

E anche se nuove attrazioni più luminose e attraenti passano da qui, il giro sul Brucomela è d'obbligo per ricaricare le pile e ripartire in quarta!

Catanese Doc e amante della sua terra, sono laureata in Lettere Moderne e specializzata in Filologia Moderna. Diventata per passione una copywriter e on line editress, da sempre sono appassionata di scrittura, di letteratura, ma soprattutto della Sicilia. Ho collaborato con varie testate giornalistiche locali, che mi hanno permesso di coltivare le mie passioni