Insoliti volontari raccolgono rifiuti per eliminare la discarica a cielo aperto a "Quota Mille"

Un'iniziativa solidale è stata organizzata dal business partner Skylabs Srl allo scopo di lanciare un messaggio di rispetto per la terra in cui ha deciso di produrre.

Gli eventi di solidarietà hanno coinvolto in prima persona degli insoliti volontari, rappresentati dagli addetti ai lavori normalmente impegnati nel settore dell'innovazione tecnologica al servizio di tante aziende internazionali.

A scendere in campo sono stati 70 ingegneri, programmatori, informatici, figure di spicco della new economy italiana, che si sono attivati per eliminare la discarica a cielo aperto lungo la Strada provinciale Etna Settentrionale, comunemente nota come "Quota Mille".

La pulizia straordinaria nel territorio del Parco dell'Etna è stata pratocinata dallo stesse ente, dal Comune di Linguaglossa e da quello di Castiglione di Sicilia

Come ha spiegato Luca Martino, CEO di Skylabs "Crediamo che l'innovazione si misuri anche dall'impatto sociale che un'azienda genera ed è per questo che Skylabs è attiva in prima linea per integrare la filantropia al proprio business. Negli scorsi giorni, abbiamo coinvolto tutte e quattro le nostre sedi: Catania, Milano, Roma e Lugano in attività di volontariato. Quest'anno, infatti, abbiamo aderito al progetto internazionale Pledge 1%, che prevede di impegnarsi, durante l'orario lavorativo, per restituire valore alla società. Siamo grandemente soddisfatti della prestigiosa adesione e partecipazione da parte delle autorità, che ci hanno onorato della loro presenza".

Catanese Doc e amante della sua terra, sono laureata in Lettere Moderne e specializzata in Filologia Moderna. Diventata per passione una copywriter e on line editress, da sempre sono appassionata di scrittura, di letteratura, ma soprattutto della Sicilia. Ho collaborato con varie testate giornalistiche locali, che mi hanno permesso di coltivare le mie passioni