L'insalata della Nonna, il Piatto Tipico Estivo e Non dei Catanesi

L'insalata della Nonna, Origini di Un Piatto Semplice

Un piatto locale semplice e veloce, ma ricco di gusto e sapore è l'insalata della nonna, conosciuta con questo nome in varie parti d'Italia, ma ancora oggi gustata e riproposta a Catania nelle sue varianti sia dentro che fuori casa. 

Consumata come un fresco contorno da accompagnare a piatti di carne e di pesce, l'insalata della nonna attrae tutti, anche i numerosi turisti che, vogliosi di assaggiare questa pietanza locale, la scelgono dai menù delle trattorie del centro o la mettono nei loro panini del camion, chiedendosi il perché si chiami proprio così. Questo particolare accoppiamento di sapori nostrani nasce da tempi non troppo lontani e dalle abitudini semplici e genuine delle donne catanesi che riuscivano a sfamare le numerose famiglie grazie ai prodotti dell'orto lavorati e raccolti dai loro uomini. Nel tempo, diventate nonne, queste donne di famiglia riuscirono a mantenere questa consuetudine e a tramandare di generazione in generazione la loro ricetta originale, che oggi viene rivisitata da prestigiosi chef che la inseriscono nei loro menù da 5 stelle.

Vediamo adesso quali sono...

Le Varianti dell'Insalata della Nonna

Insalata della nonna

Nonostante contenga anche la cipolla di Tropea, dunque, non c'è ragione di dubitare che l'origine dell'insalata della nonna sia catanese e che il merito va alle nostre nonne e alla loro arte culinaria.

Oggi esistono moltissime rivisitazioni dell'insalata della nonna, ma il vero catanese non tiene conto delle sue varianti e preferisce prepararla con pomodoro, cipolla e ricotta salata.

Originariamente, l’insalata della nonna era preparata con i pomodori della varietà "costoluta" o con il cosiddetto "cuore di bue", tipologia preferita dai veri intenditori per la sua carnosità e il suo gusto intenso. Oggi invece si tende maggiormente a scegliere il pomodoro ciliegino di Pachino, perché ha un gusto più dolce che si accoppia bene con la cipolla di Trpea IGP. Da sempre però non può mancare la ricotta salata di pecora, che deve essere "grattata" sopra il composto per renderlo gustoso e cremoso. 

Ma vediamo adesso come si prepara il piatto! Continua a leggere!

Preparazione dell'Insalata della Nonna

Per preparare l'insalata della nonna occorre scegliere dei pomodori maturi e succosi, meglio se colti dal proprio orto casalingo; prendere della cipolla rossa e della ricotta salata fresca. Dopo aver lavato i pomodori e averli divisi in due o più parti in base alla loro grandezza, prendete la cipolla e tagliatela a cerchietti o a mezze lune; mescolate il tutto condendo con olio e aceto a vostro gusto e infine aggiungete la quantità che desiderate di ricotta salata, che potrete grattugiare oppure inserire a cubetti.

Catanese Doc e amante della sua terra, sono laureata in Lettere Moderne e specializzata in Filologia Moderna. Diventata per passione una copywriter e on line editress, da sempre sono appassionata di scrittura, di letteratura, ma soprattutto della Sicilia. Ho collaborato con varie testate giornalistiche locali, che mi hanno permesso di coltivare le mie passioni