Dia Catania confisca beni per 500 mila euro a un 44enne siracusano (ECCO CHI È)

Un 44enne di origini siracusane è stato fermato, ritenuto vicino al clan della Mafia Bottaro-Attanasio e condannato per vari reati di stampo mafioso.

La Dia di Catania ha infatti proceduto a confiscare i suoi beni del valore di oltre 5 mila euro.

Già nel 2008, l'uomo identificato con Luciano De Carolis e conosciuto dai magistrati della Procura distrettuale antimafia come un esponente di spicco, era stato condannato in via definitiva sia nell'ambito dell'operazione "Lybra", sia per associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti nell'ambito dell'operazione denominata "Hawk"; oltre ad essere stato messo in custodia cautelare per tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso.

Il 44enne è stato posto sotto sorveglianza speciale di pubblica sicurezza per tre anni da parte delle autorità competenti che, dopo accertamenti e verifiche di ordine patrimoniale, hanno individuato il complesso dei benidel valore superiore a 500 milioni di euro riconducibili al pregiudicato siracusano in relazione al suo profilo criminale.

In dettaglio, la Dia e idelegati dalla Direzione Distrettuale Antimafia etnea hanno confiscato un compendio aziendale operante nel settore della commercializzazione di carni, autoveicoli, conti correnti e rapporti finanziari.

Catanese Doc e amante della sua terra, sono laureata in Lettere Moderne e specializzata in Filologia Moderna. Diventata per passione una copywriter e on line editress, da sempre sono appassionata di scrittura, di letteratura, ma soprattutto della Sicilia. Ho collaborato con varie testate giornalistiche locali, che mi hanno permesso di coltivare le mie passioni