"Arrusti e Mangia a Catania", Origine e Significato di Questa Tradizione Culinaria Catanese

Che Pasquetta sarebbe senza il tipico "arrusti e mangia" da condividere con i propri cari all'aria aperta? Un evento tanto atteso dagli amanti della carne e dell'allegria che, soprattutto a Catania, si ripete ogni qual volta il clima mite permette di organizzare una grigliata.

Sembra che nemmeno la pandemia e la zona rossa riesca a fermare il catanse verace, che non sa dire no all'arrusti e mangia di Pasquetta, attrezzandosi come meglio può per l'occasione, pur restando a casa.

Ma continua a leggere per scoprire...

Qual è Il Significato di Arrusti e Mangia?

Come il nome stesso prescrive in italiano, ossia "griglia e mangia", durante "l'arrusti e mangia" si suole preparare una grossa brace sulla quale cuocere carne e verdure di ogni tipo, da grigliare e gustare in piedi proprio accanto al barbecue. La sua particolarità sta proprio in questo: non occorre apparecchiare come bon ton prevede, ma piuttosto usare le mani il più velocemente possibile per non rischiare di scottarsi le dita.

Un catanese DOC sa bene infatti che durante l'arrusti e mangia bisogna prendere posto il più vicino possibile al focolare, che viene allestito appositamente per l'occasione. La grigliata diventa così l'occasione per trascorrere del tempo con amici e parenti, e per condividere e gustare buon cibo locale che viene preparato e servito da alcuni partecipanti, mentre una o più persone vengono designate per arrostire ed occuparsi del mantenimento della brace. Solitamente, chi cuoce è lo stesso che riesce a mangiare di più degli altri!

Ma sicuramente ti starai chiedendo:

Quando Nasce l'Arrusti e Mangia Catanese?

L'origine dell'arrusti e mangia risale alle scampagnate che molti catanesi facevano nei week end sull'Etna o negli spazi verdi del territorio etneo. Fuggendo dalla quotidianità infatti, molti cittadini si dirigevano presso le pinete o i boschetti, dove raccogliendo il materiale che trovavano in giro, creavano dei barbecue naturali per accendere il fuoco. Chi era impossibilitato a spostarsi, invece, utilizzava gli spazi esterni alla casa, come terrazze, balconi o la via stessa, dove poter accedere il focolare, che molte volte veniva condiviso anche dal e con il vicinato.

La tradizione dell'arrusti e mangia è ancora oggi molto sentita e trasmessa come street food in molti locali dei rioni popolari di Catania, dove è possibile mangiare la carne di cavallo o di altro tipo, e accompagnare il tutto con contorni locali cucinati in loco.

Catanese Doc e amante della sua terra, sono laureata in Lettere Moderne e specializzata in Filologia Moderna. Diventata per passione una copywriter e on line editress, da sempre sono appassionata di scrittura, di letteratura, ma soprattutto della Sicilia. Ho collaborato con varie testate giornalistiche locali, che mi hanno permesso di coltivare le mie passioni