Scommesse on line e mafia: blitz della Gdf di Catania a Cosa Nostra

La Guardia di Finanza di Catania ha effettuato un blitz contro un giro illegale di scommesse on line.

Grazie al supporto degli uomini dello Scico di Roma, la Gdf etnea è riuscita a scovare la mano mafiosa dietro all'illecita attività virtuale e a fermare vari soggetti apparteneneti ad un noto clan.

Nell'ambito dell'operazione "Doppio gioco", i militari hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 23 indagati in Sicilia, Emilia Romagna, Puglia, Germania, Polonia e Malta facenti parte della famiglia di "Cosa Nostra".

La Dda ha indagato 336 persone ipotizzando i reati di esercizio abusivo di gioco e scommesse, evasione fiscale, truffa aggravata e autoriciclaggio con l'aggravante di avere favorito l'associazione mafiosa Santapaola-Ercolano.

Il Gip ha disposto inoltre il sequestro di beni e società per 80 mln di euro.

Catanese Doc e amante della sua terra, sono laureata in Lettere Moderne e specializzata in Filologia Moderna. Diventata per passione una copywriter e on line editress, da sempre sono appassionata di scrittura, di letteratura, ma soprattutto della Sicilia. Ho collaborato con varie testate giornalistiche locali, che mi hanno permesso di coltivare le mie passioni