Caltagirone, Comune e Carabinieri solidali al giornalista Scollo: da accertare la matrice dolosa del rogo

A Caltagirone si parla ancora del rogo forse di origine dolosa, che ha colpito l'auto del giornalista locale Francesco Scollo.

Ad interessarsi dell'accaduto è infatti l'Amministrazione comunale che ha espresso la sua vicinanza al cronista della redazione di "Live Sicilia".

A sostegno della vittima, il Presidente del Consiglio comunale di Caltagirone Massimo Alparone ha dichiarato che "se sarà accertata la natura dolosa degli eventi, nel condannare il vile gesto, esprimiamo piena solidarietà e vicinanza al giornalista, sicuri che quanto accaduto non lo farà in alcun modo desistere dal suo impegno".

Intanto continuano le indagini dei Carabinieri, impegnati nella raccolta di ogni elemento utile che possa accertare le responsabilità del caso e aiutare a scoprire la verità.

Allo stato attuale, i militari della Compagnia di Caltagirone non escludono alcuna ipotesi utile a fare luce in maniera inequivocabile sulla matrice degli accadimenti.

Catanese Doc e amante della sua terra, sono laureata in Lettere Moderne e specializzata in Filologia Moderna. Diventata per passione una copywriter e on line editress, da sempre sono appassionata di scrittura, di letteratura, ma soprattutto della Sicilia. Ho collaborato con varie testate giornalistiche locali, che mi hanno permesso di coltivare le mie passioni