Natale 2020 a Pedara: ecco il programma natalizio Covid free

L'Amministrazione comunale di Pedara ha presentato il programma del "Natale 2020", ricco di iniziative ed appuntamenti intenzionalmente Covid Free.

La lista di eventi natalizi pensati ad hoc dalla Giunta in collaborazione con la popolazione locale prevede tante attività dedicate a grandi e piccoli, che si svolgeranno sul territorio fino al prossimo 6 gennaio 2021.

Nel rispetto delle normative governative anticontagio e antiassembramento, il Comune di Pedara ha deciso di utilizzare anche i canali social e lanciare in streaming un "Calendario letterario di avvento", ricco di storie di Natale; di aiutare i bambini più bisognosi con una raccolta solidale di giocattoli nuovi, che si terrà il 19 dicembre presso Piazza Don Diego e il 20 in Piazza Don Bosco; di organizzare un Concerto di Natale nella parrocchia di Sant'Antonio , che avrà luogo il 26 dicembre alle ore 19:30; e tra le altre iniziative, di far andare in giro per il paese la Befana e i Magi il 6 gennaio 2021.

A supporto dei commercianti pedaresi, l'Amministrazione ha pensato al "Concorso della scacciata", che servirà a raccogliere fondi per le imprese locali e al concorso fotografico "Natale in vetrina", che premierà la vetrina natalizia più bella esposta dalle attività commerciali locali.

Tra le altre attività natalizie dedicate anche alle scuole e alle famiglie, non mancherà la tradizionale accensione del ceppo natalizio, nota come "U Zuccu", che si terrà sia nel pomeriggio del 24 dicembre alle ore 18:00 presso Piazza Don Diego sia nel pomeriggio del 31 dicembre e inaugurerà il giro di Babbo Natale per le vie del paese e accompagnerà le altre iniziative che il Comune di Pedara ha pensato appositamente a beneficio di tutti.

Catanese Doc e amante della sua terra, sono laureata in Lettere Moderne e specializzata in Filologia Moderna. Diventata per passione una copywriter e on line editress, da sempre sono appassionata di scrittura, di letteratura, ma soprattutto della Sicilia. Ho collaborato con varie testate giornalistiche locali, che mi hanno permesso di coltivare le mie passioni