Monte Pò, opera pubblica realizzata grazie alla sponsorizzazione privata

Sarà inaugurata domani sabato 19 dicembre alle ore 10,30 la grande opera pubblica realizzata a Catania grazie al sistema di sponsorizzazione privata.

Nella mattinata di domani, presso lo svincolo di Monte Pò, il Sindaco Salvo Pogliese consegnerà l'opera di riqualificazione che ha interessato il complesso sistema di svincoli del viale Felice Fontana e di via Palermo, lasciati in stato di abbandono da quindici anni.

In dettaglio, il progetto ha previsto la sistemazione a verde della più grande rotatoria dell’intero percorso della circonvallazione, situata nei pressi dell'Ospedale Garibaldi di Nesima; la costruzione di una vasta collinetta e la piantumazione nella vasta rotatoria centrale di un carrubeto; la messa in opera di Streep led, sistema di illuminazione con dispositivo crepuscolare automatizzato, oltre alla posa in opera di monoliti in pietra lavica e, grazie all'intervento del Comune di Catania, all’allargamento della strada di confluenza tra Monte Po’ e l’innesto con la tangenziale al confine con Misterbianco.

A rendere possibile i lavori di riqualificazione è stato il contributo offerto dallo sponsor privato della "Comer Sud", azienda catanese del settore automobilistico avviata dall’imprenditore Davide Di Martino e diretta dall’amministratore unico Filippo Interlicchia, che si è aggiudicata la sponsorizzazione dell’iniziativa promossa dall’Amministrazione Comunale con il coordinamento del capo di gabinetto Giuseppe Ferraro.

Questo sistema di sponsorizzazione privata ha permesso alla'azienda di finanziare il cantiere, investendo circa 250mila euro e di offrire un contributo utile e reale all'intera cittadinanza di Catania.

Catanese Doc e amante della sua terra, sono laureata in Lettere Moderne e specializzata in Filologia Moderna. Diventata per passione una copywriter e on line editress, da sempre sono appassionata di scrittura, di letteratura, ma soprattutto della Sicilia. Ho collaborato con varie testate giornalistiche locali, che mi hanno permesso di coltivare le mie passioni