Dpcm Natale: ecco cosa si potrà e non si potrà fare

Festività natalizie all'insegna delle nuove e più ferree disposizioni ministeriali, che la scorsa notte sono state pubblicate nella Gazzetta Ufficiale e che entrano in vigore da oggi venerdì 4 dicembre.

Il nuovo Dpcm Natale annunciato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che sarà valido fino al prossimo 15 gennaio, non lascia alcun dubbio riguardo alle limitazioni del periodo natalizio e tutto ciò che ruota attorno ad esso.

Secondo quanto stabilito dal nuovo Dpcm Natale infatti verrà mantenuto su tutto il territorio nazionale il sistema delle fasce gialle, arancioni e rosse, che prevede il coprifuoco alle ore 22:00 ed ulteriori ed eventuali misure restrittive da adottare nel periodo compreso tra il 21 dicembre e il 6 gennaio in caso di ulteriore crescita dei contagi.

Nelle zone gialle, come attualmente la Sicilia, sarà consentita l'apertura a pranzo di bar e ristoranti e fino alle 21,00 dei negozi nelle giornate di Natale, Santo Stefano e Capodanno, festività principali nelle quali non sarà possibile l'organizzazione di eventi in alberghi o in altre location. Nel rispetto delle norme anti assembramento, i centri commerciali saranno aperti nei fine settimana fino al 20 dicembre, anche se resteranno chiusi durante il successivo periodo natalizio.

Riguardo agli spostamenti, dal 21 dicembre al 6 gennaio non è permesso dirigersi verso altre regioni diverse dalla propria; mentre nei giorni 25, 26 dicembre e 1 gennaio lo spostamento sarà vietato anche tra comuni o verso le seconde case. Vietato spostarsi anche dalle ore 22 alle 5, fatta eccezione per Capodanno, che sarà consentito muoversi dalle 22 alle ore 7 e per motivi di necessità, lavoro o salute.

Catanese Doc e amante della sua terra, sono laureata in Lettere Moderne e specializzata in Filologia Moderna. Diventata per passione una copywriter e on line editress, da sempre sono appassionata di scrittura, di letteratura, ma soprattutto della Sicilia. Ho collaborato con varie testate giornalistiche locali, che mi hanno permesso di coltivare le mie passioni