Daspo urbano: nuovi provvedimenti emessi dalla Questura di Catania

Sono 3 i provvedimenti emessi dal Questore di Catania che vietano l'accesso nel Centro Urbano a tre soggetti fermati per abusivismo.

Il provvedimento della Questura etnea, "Daspo urbano", ha così inibito a 3 parcheggiatori abusivi l'accesso per un anno in Piazza Federico di Svevia, comprese le aree ricadenti tra le vie S. Angelo Custode, Plebiscito, Cardinale Dusmet (area ingresso porto) e nelle aree comprendenti piazza Verga e piazza Papa Giovanni XXIII, le aree di parcheggio ubicate in C.so Martiri della Libertà, via Marchese di Casalotto, via 6 Aprile e via Archimede.

La Questura ha inoltre denunciato alla Procura della Repubblica uno dei tre imputati, D.P., colpevole di aver esercitato forti pressioni nei confronti di un cittadino, intimandolo di farsi consegnare del denaro per poter parcheggiare la propria autovettura in Piazza Federico di Svevia e minacciandolo di gravi ritorsioni sulla stessa autovettura. Gli altri due uomini T.F. (sanzionato nel 2020 ben 21 volte) e V.V. risultavano già colpiti dal Daspo urbano semestrale nel 2017 e nel 2018.

Le indagini del Questore dalla Polizia di Stato, in collaborazione con la Procura della Repubblica di Catania, la G.d.F., con la Polizia Locale e con l’INPS ha permesso inoltre di denunciare altri 6 parcheggiatori abusivi soggetti e di revocare loro le quote del reddito di cittadinanza percepite indebitamente.

L'impegno delle Forze dell'ordine continua affinché si giunga a una maggiore incidenza dall’attività repressiva condotta dalla Polizia di Stato, per debellare il fenomeno dei posteggiatori abusivi.

Catanese Doc e amante della sua terra, sono laureata in Lettere Moderne e specializzata in Filologia Moderna. Diventata per passione una copywriter e on line editress, da sempre sono appassionata di scrittura, di letteratura, ma soprattutto della Sicilia. Ho collaborato con varie testate giornalistiche locali, che mi hanno permesso di coltivare le mie passioni