Controlli anti Covid-19: chiuso club a Picanello

La Polizia di Stato di Catania ha intensificato i controlli anti Covid-19 che, nel periodo natalizio, hanno condotto i militari a scoprire numerose violazioni e molti reati.

Questa volta nel mirino della giustizia è finito un circolo ricreativo per pensionati sito nel popolare quartiere di Picanello, dove si erano riunite più persone per trascorrere il pomeriggio giocando a carte senza rispettare le numerose limitazioni anti contagio.

Sollecitato da una segnalazione telefonica, il personale delle Volanti dell’UPGSP è intervenuto e ha sorpreso 11 persone, tra le quali molte pregiudicate, che giocavano a carte senza rispettare la distanza minima di sicurezza interpersonale e senza indossare i dispositivi di protezione individuale.

Coordinati dal Questore Mario Della Cioppa e come stabilito dalla sua ordinanza emanata per impedire forme di assembramento, i presenti sono stati sanzionati come lo stesso responsabile del circolo, costretto ora a chiudere per 5 giorni il circolo di Picanello.

L'operazione rientra nell'attività di monitoraggio che ha permesso di schierare sul territorio le forze della Questura di Catania, il Reparto Prevenzione Crilmine Sicilia Orientale, il Reparto Mobile, la Polizia di Frontiera, la Polizia Scientifica, la Divisione P.A.S.I., la Polizia Stradale, i Commissariati di P.S. che hanno controllato complessivamente 1100 persone, 30 esercizi commerciali e hanno sanzionato 14 persone per assembramenti nel centro storico cittadino e in tutte quelle zone fulcro della possibile movida catanese, nonché nelle principali aree di accesso alla città.


Catanese Doc e amante della sua terra, sono laureata in Lettere Moderne e specializzata in Filologia Moderna. Diventata per passione una copywriter e on line editress, da sempre sono appassionata di scrittura, di letteratura, ma soprattutto della Sicilia. Ho collaborato con varie testate giornalistiche locali, che mi hanno permesso di coltivare le mie passioni